X
<
>

Condividi:

Le vie del quartiere «Feudotto» di Vibo Valentia sono state intitolate stamattina a vittime della mafia: Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, Rosario Livatino, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Pier Santi Mattarella, Pio La Torre, Giuseppe Fava, don Pino Pugliesi. L’intitolazione è avvenuta in occasione dell’appuntamento con la carovana antimafia, giunta in città. «Abbiamo voluto – ha detto il sindco Franco Sammarco – che questi nomi fossero tutti insieme perchè rappresentano la storia del riscatto dalla mafia e desideriamo che rimangano incisi nella memoria collettiva. Vogliamo che l’iniziativa si estenda anche nel resto del Paese». Su un terreno al centro del quartiere dove dovrebbe sorgere un parco, è stato piantato un alberello d’ulivo come simbolo della legalità. Alla cerimonia oltre al sindaco, hanno partecipato il prefetto Mario Sodano, i rappresentanti delle forze dell’ordine, i sindacati e «Libera» con in testa il presidente provinciale monsignor don Peppino Fiorillo. «Bisogna passare dalle parole ai fatti. E quello che stiamo facendo qui stamattina – ha sottolineato il religioso – è un esempio».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA