X

Tempo di lettura < 1 minuto

Maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, sono le accuse che pesano su un uomo di 32 anni, con precedenti di polizia, che è stato arrestato dai carabinieri a Bovalino. Il protagonista della vicenda, G.T., è stato ammanettato dai militari della locale stazione, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del tribunale di Locri. Le indagini sono scaturite in seguito alla denuncia – querela presentata dalla moglie del giovane, che dal maggio scorso avrebbe subito ripetutamente maltrattamenti e violenze.
In particolare, avrebbe spesso picchiato la donna a calci e pugni, procurandole anche in una circostanza lesioni giudicate guaribili in dieci giorni. All’uomo è stato concesso il beneficio degli arresti domiciliari. Attualmente è ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale civile di Locri.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares