Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

Senza cuore, passione, determinazione e grinta, con evidenti limiti tecnici, ecco spiegato il perché di un altro scivolone, contro un Monopoli compatto, e deciso, ma certo non trascendentale, che al “Luigi Razza” di Vibo Valentia trova la soluzione ai propri mali, ponendo fine alla crisi.
Crisi che resta aperta in casa Vibonese, con una squadra che sta sprofondando, deludendo la propria tifoseria, che stavolta ha duramente contestato tutti, dalla società, al tecnico ai tifosi.
Privo di Iadaresta e Oudira, Galfano è venuto a perdere dopo mezzora anche Taua, che si era finalmente sbloccato, per via dell’ennesimo infortunio.
Il tecnico le ha provate tutte, ha cambiato spesso le pedine in mezzo al campo, ma invano. Un 1-2 in casa che brucia. Di fronte ai rossoblù, i pugliesi hanno vinto con cose semplici, ma fatte bene. Hanno dimostrato di avere degli schemi e, cosa più importante, tanto cuore.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •