Tempo di lettura < 1 minuto

Già noto e illustrato anche in una vetrina Rai il programma 2009 della Gran festa del pane, si protrarrà per un intenso
week-end fino al 3 maggio. L’evento avrà sedi diverse e complementari. Dopo l’apertura della manifestazione avvenuta a Cosenza presso la Villa Vecchia dove sono stati distribuiti i “pani della Pace” ai bambini delle scuole elementari e medie, la manifestazione si è spostata nella sede naturale di Altomonte, dove è stato inaugurato il museo dell’Alimentazione, dedicato al pane e agli studi della panificazione. In serata il comune di Altomonte ha stretto il patto d’amicizia con la cittadina peruviana di Oropesa, definita la capitale dei pani delle Ande). Proseguendo, domani, per l’inagurazione del festival Teatro Scuola, l’associazione culturale “Bareschee La Shalom” presenterà uno spettacolo sulla pace, evento che sarà poi rapprsentato davanti al Papa. Molto ricco il programma di questa terza edizione: dalle mostre fotografiche “Il mondo del Pane”, alla presenza dei fornai peruviani che insieme a quelli calabresi delizieranno i palati dei visitatori. E la promozione delle tipicità gastronomiche (che di certo in questo fine settimana di “ponte” festivo avrà una valenza turistica con le tante gite fuori porta di calabresi e non) ad Altomonte si abbinerà al messaggio sociale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA