Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

La Calabria avrà presto una sua legge sismica. A confermare la notizia è l’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Luigi Incarnato. È la prima volta che un regolamento prevede di sondare con estrema precisione zona per zona e non a campione quelle che sono le caratteristiche del territorio.
«Negli uffici che abbiamo decentrato in tutta la regione – spiega Incarnato – ci saranno i nostri tecnici formati con corsi all’università. Il controllo sarà capillare». La Calabria si doterà quindi di un importante inventario che fino a oggi non c’era stato. Sarà inoltre una legge altamente innovativa grazie una progettazione rigorosamente informatica con corsi di formazione pensati ad hoc dalla Regione Calabria e già iniziati.
Già nel 2006 la Giunta regionale aveva deliberato una convenzione per mettere a punto il complesso regolamento antisismico. «Molto prima dei tragici fatti dell’Aquila ci siamo messi in moto per tutelare il nostro territorio. Sulla legge non mettiamo il copyright – conclude l’assessore ai Lavori Pubblici – e speriamo venga imitata anche da altre regioni. Per noi è un motivo di orgoglio». I corsi di formazione per i dipendenti regionali verranno presto estesi a Province, Comuni e Comunità Montane.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •