X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Archiviata la IX Edizione della «Corribianco International road – race», vinta quest’anno da atleti come Ezekiel Kemboi e Anikò Kalovics, la città di Bianco risulta inserita tra le candidate, assieme a Milano e Firenze, ad ospitare i Campionati Italiani di corsa su strada 10 km del 2011». A comunicarlo è la Provincia di Reggio Calabria. «Una scelta – riporta una nota – che dimostra l’importanza ed il prestigio raggiunte in questi anni dalla «Corribianco International road -race», tra le iniziative più indicate a promuovere il territorio della provincia di Reggio Calabria, in linea con quanto si è proposto l’attuale giunta provinciale».
Per l’assessore provinciale allo sport Attilio Tucci «la Corribianco International road – race si sta dimostrando indubbiamente l’evento che sta permettendo non solo alla provincia – ha proseguito l’assessore Tucci – ma all’intera regione Calabria di riflettere su tutto il territorio nazionale una immagine di progettualità ed operosità che finora erano rimaste inespresse. Ho potuto direttamente constatare con quanta attenzione, passione e professionalità, lo staff organizzativo, coordinato dal dott. Mario Carone, abbia lavorato per rendere, in soli nove anni, grande la Corribianco. La loro è stata una scommessa finora vinta. E lo potrebbe essere ancora di più se Bianco – ha aggiunto l’assessore provinciale allo sport – riuscisse ad avere l’assegnazione della sede dei Campionati Italiani di corsa su strada 2011, in lizza con le città di Milano e Firenze. Credo che noi rappresentanti delle istituzioni provinciale e regionale dobbiamo, adesso, mettere in campo tutte le nostre forze e farle convergere, facendo in modo che la scelta ricada su Bianco. Se riuscissimo a portare i Campionati Italiani nella nostra provincia e regione, da tutta Italia ci sarà una affluenza di atleti mai vista, dando loro la diretta possibilità di verificare l’accoglienza del popolo calabrese, l’ottima ricettività turistica, le eccellenze della nostra tradizione eno-gastronomica; nonchè godere della straordinarietà dei nostri luoghi e mare.
Il mio – ha concluso Tucci – vuole essere un invito forte a muoversi in questa direzione nella convinzione che, attraverso eventi sportivi di questa portata, si trova la via per fare emergere una Calabria anche dal punto di vista turistico – economico».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA