X
<
>

Condividi:

Un’incontro con la comunità lucana di Montevideo per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia nella città che ancora oggi ospita una casa museo di Giuseppe Garibaldi. E, poi, una visita all’ospedale della capitale dell’Uruguay, a cui la Regione Basilicata ha concesso in uso gratuito un macchinario per le ecografie e le mammografie, utilizzato anche da molte donne di origini lucane residenti a Montevideo. E’ stata caratterizzata da questi due momenti la visita in Uruguay del presidente del Consiglio regionale, Vincenzo Folino, e del presidente della Commissione regionale dei lucani all’estero, Antonio Di Sanza.

Lunedi 21 marzo, nella sede della Federazione lucana di Montevideo, la delegazione istituzionale della Basilicata ha incontrato i rappresentanti dei circa diecimila lucani presenti in Uruguay, originari principalmente di Tito, Vietri di Potenza, Satriano, Marsico Nuovo e Lauria. All’incontro ha partecipato, tra gli altri, l’ambasciatore in Uruguay Massimo Andrea Leggeri, il senatore e già ministro degli esteri dell’Uruguay, di origini lucane, Reinaldo Gargano, i rappresentanti nella Crle dell’Uruguay, Raffaele Elia, e dell’America Latina, Rocco Inserrato e il presidente della Federazione dei lucani in Uruguay, Pasquale Micucci.

L’ambasciatore ha sottolineato l’importanza dei programmi organizzati dalle Federazioni che operano in Uruguay in rappresentanza delle varie comunità regionali di origine italiana, ed in particolare della Basilicata, che in stretto raccordo con i Consolati, svolgono varie attività soprattutto per la formazione dei giovani discendenti di famiglie italiane e per l’organizzazione di corsi di lingua italiana. Successivamente Folino e Di Sanza hanno incontrato il console italiano a Montevideo, Gaia Lucilla Danese, che collabora attivamente con lo Sportello Basilicata, operante nella sede della Federazione lucana, sia per la gestione degli aiuti alle famiglie indigenti che per le altre attività di carattere sociale.

Ieri mattina la delegazione lucana ha visitato il Consolato e l’ospedale della polizia di Montevideo, a cui la Regione Basilicata, attraverso l’Ufficio Internazionalizzazione e Promozione della Giunta regionale, ha offerto in uso gratuito da circa un anno un macchinario per le ecografie e le mammografie. Presenti all’incontro diversi medici dell’ospedale e fra questi il primario del reparto che segue l’ecografia, dottoressa Susana Silveira, che in passato ha collaborato con il prof. Umberto Veronesi. “Grazie all’azione svolta dallo Sportello Basilicata, con l’aiuto del Consolato e la preziosa collaborazione della struttura sanitaria e della dottoressa Silveira – ha detto Folino – circa 100 donne lucane sono state visitate ed hanno potuto svolgere gratuitamente un esame diagnostico essenziale per la prevenzione dei tumori. Con questo ecografo donato dalla Regione Basilicata anche qui in Uruguay, ed in particolare nella nostra comunità, cresce e si afferma la cultura della prevenzione, anche grazie all’azione informativa svolta dalla Federazione Lucana in collaborazione con l’ospedale”. Nell’incontro svolto nella sede del Consolato Folino ha inoltre ribadito “l’importanza delle iniziative sociali promosse in favore della comunità lucana ed italiana dell’Uruguay”, sottolineando la necessità di “proseguire in una azione coordinata fra Governo e Regioni, per assicurare il massimo sostegno ai lucani, in particolare in campo sanitario. La Basilicata – ha concluso Folino – promuoverà azioni coordinate con altre comunità regionali e con altre Regioni italiane per fare insieme altre attività di carattere socio – sanitario utili ai cittadini di origine italiana residenti in Uruguay”.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA