X
<
>

Condividi:

SELLIA MARINA (Catanzaro) – La stagione estiva deve ancora iniziare e già dobbiamo tristemente documentare lo stato in cui versa il mare nel versante jonico catanzarese. Domenica mattina, un appassionato di quello che dovrebbe essere una delle punte di diamante della promozione turistica sul territorio, il mare appunto, pensava di fare una salutare passeggiata sulla spiaggia di Rivachiara ed invece, si è imbattuto nella solita, insopportabile, scia di liquami che ha trasformato in pochi minuti un panorama incantevole in una raccapricciante visione. Secondo il villeggiante, sembra che questa sia «una situazione ormai consolidata, figlia –  a suo dire -della cattiva gestione di due canali, uno dei quali attraversa proprio il Villaggio Rivachiara, e che scarica tutto il suo disgustoso contenuto nel mare, sulla cui costa ogni anno molti villeggianti, anche a costo di grandi sacrifici, prendono in affitto le case».

«E’ vergognoso – ha aggiunto ancora – che ogni anno siamo costretti ad imbatterci in questo vero e proprio tappeto di liquami che rischiano di ridurre il nostro mare in un discarica acquatica. La stagione estiva è alle porte, possediamo delle coste dalla bellezza incomparabile che tutti ci invidiano, pensiamo davvero che questo basti? Pensiamo davvero di attirare turisti continuando a trattare il nostro Mar Jonio non come una ricchezza da valorizzare ma come una fogna in cui scaricare qualunque cosa?». Il villeggiante, che preferisce mantenere l’anonimato, ha invocato l’intervento risoluto e tempestivo degli Enti preposti, per scongiurare una condizione insopportabile che sembra si perpetui ormai da troppo tempo.
Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA