X
<
>

Marco Zippari

Tempo di lettura 2 Minuti

MARSICOVETERE – Un «intervento di modifica alla legge regionale per il recupero di seminterrati e sottotetti».
E’ quanto chiede il primo cittadino, Marco Zipparri ai rappresentanti del Consiglio regionale. Una proposta di modifica alla legge regionale numero 8/2002 che consenta la realizzazione degli interventi di recupero dei sottotetti e dei locali seminterrati ed interrati esistenti, oltre la data del 31 dicembre 2016. Richiesta sollecitata dal sindaco, a seguito di numerose istanze pervenute da parte di molti professionisti.

«Si tratta di una questione stringente sia per le esigenze connesse – ha spiegato il sindaco – a queste tipologie di interventi edili, sia per le norme recenti relative al decreto rilancio emanato dal governo Conte il 19 maggio 2020, che regolamentano il superbonus 110 per cento da applicare sugli interventi di efficienza energetica, sulla riqualificazione antisismica, sull’installazione di impianti fotovoltaici previsti per diverse classi di edifici, compresi i sottotetti e i locali seminterrati ed interrati».

L’Ecobonus del 110% nasce nell’ambito di una serie di decreti governativi per il rilancio dell’economia del Paese, in seguito alla congiuntura negativa causata dalla pandemia da Covid – 19, misura studiata per ridare linfa al settore edile. Mentre la legge regionale numero 8 del 2002 regolamenta sia la riqualificazione ed il recupero dei sottotetti e locali seminterrati ed interrati ad uso residenziale sia quelli ad uso commerciale, attraverso una disamina di parametri differenti. Tra le modifiche apportate negli anni vi sono le proroghe al 31 dicembre 2013 e la più recente al 31 dicembre 2016, oltre cui non ci sono stati altri rinnovi. «Ho inviato personalmente una comunicazione – fa sapere Zipparri – ai consiglieri regionali, alcuni rappresentanti l’area della Val d’Agri, affinché intervengano in modo urgente sulla legge regionale che consente interventi sui locali interrati e seminterrati, e sui sottotetti».

«I nostri centri storici possono trovare – continua il primo cittadino – nuove occasioni di recupero e di riqualificazione energetica, in linea con le norme europee recenti sull’edilizia sostenibile. Ritengo che nei decenni il settore edilizio abbia dato ossigeno all’economia della Basilicata, generando posti di lavoro». Per il sindaco «ancor più in questo momento di particolare stagnazione economica che necessita di spinte importanti da parte delle istituzioni, anche in virtù – aggiunge – del provvedimento governativo relativo al superbonus del 110 per cento».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares