X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

MATERA – Sarà della Lega il candidato sindaco del centrodestra per la città di Matera.

L’annuncio dell’accordo a livello nazionale porta ad una soluzione sorprendente a livello locale perchè il Carroccio sembrava non avere particolari rivendicazioni da fare soprattutto visto che negli ultimi giorni erano calate di molto le possibilità di una candidatura di Nicola Buccico.

L’accordo nazionale riapre però i giochi e sarà proprio la Lega a dover esprimere il candidato. Sembrano due i nomi in corsa anche se a questo punto le sorprese potrebbero essere dietro l’angolo. Le due opzioni della Lega sul tavolo romano sono Nicola Buccico ex senatore e già sindaco dal 2007 al 2009 e Piergiorgio Quarto a lungo ai vertici della Coldiretti regionale e oggi consigliere regionale eletto con la lista del governatore Bardi. Beffata rimane invece Fratelli d’Italia che sembrava tra le diverse componenti quella più determinata a richiedere di esprimere il sindaco della città ma che evidentemente ha preferito altre opzioni a cominciare dalla scelta del candidato per la Regione Puglia col’intesa trovata su Fitto che ha di fatto portato a cedere molti capoluoghi di provincia dove ci sono le Comunali soprattutto al Sud alla Lega. Oggi la scelta del candidato sembra ridotta a due nomi: Bucicco e Quarto.

L’ipotesi Buccico è stata a lungo cavalcata dalla Lega materana anche se sembra essersi fortemente raffreddata negli ultimi giorni per i dubbi dell’avvocato ed ex senatore. In queste ore forse già oggi un nuovo tentativo per avere una risposta potrebbe essere fatto in modo da capire se si tratta di un’opzione ancora praticabile. Ma in questi giorni quando l’ipotesi Buccico sembrava svanita è cresciuta tanto quella di Piergiorgio Quarto. Il consigliere regionale esponente storico di Coldiretti troverebbe evidentemente il sostegno di Salvini molto attento alle questioni che riguardano l’agricoltura. Quarto consentirebbe anche in caso di candidatura e di elezione di scorrere la lista del governatore Bardi in provincia di Matera lasciando spazio a Giovanni Scarola oggi consigliere comunale che era tra i papabili candidati in quota Forza Italia.

Insomma una soluzione quella di Quarto che potrebbe trovare anche l’adesione di una gran parte della coalizione ridisegnando una serie di equilibri a livello materano. Nella giornata di ieri non mancavano di rincorrersi anche altri nomi per cui le sorprese restano una possibilità ma il tempo delle decisioni non dovrebbe a questo punto tardare oltre. Una puntatina di Salvini a Matera venerdì prossimo, visto che è programmata la sua presenza nella vicina Bari, potrebbe sciogliere tutti quanti i dubbi e annunciare definitivamente il nome del candidato alla carica di sindaco della città dei Sassi. In questo caso il centrodestra avebbe battuto sul tempo nell’annuncio il Movimento 5 stelle che pure pare pronto a convergere su Bennardi. Mentre il centrosinistra materano continua ad essere super lacerato e in altissimo mare quanto a scelte da compiere.

La candidatura a sindaco voluta dalla Lega anche per la città di Matera permetterà anche di valutare e verificare l’effettivo radicamento del partito nella città dei Sassi dove al momento pare essere più debole rispetto anche ad altre realtà regionali in cui è decisamente più radicata.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares