X
<
>

Il sindaco Bennardi e il ministro Di Maio a Matera

Tempo di lettura 2 Minuti

MATERA – Da Matera – che nell’estate 2021 dovrebbe ospitare il G20 Esteri – arriva la ricetta per una nuova fase del Movimento cinque stelle: «Vinciamo nei territori quando dialoghiamo con altre realtà».

Cinque giorni dopo l’elezione, il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, insieme al capo politico, Vito Crimi, e altri big pentastellati, ha festeggiato il neo sindaco. Domenico Bennardi è stato il netto vincitore (con il 68%) del ballottaggio contro il candidato del centrodestra, Rocco Luigi Sassone (Lega), anche grazie ai voti della coalizione composta da altre tre liste, Verdi-Psi, Volt e Matera 3.0.

Nonostante non ci siano stati apparentamenti con il Pd e con gli altri pezzi del centrosinistra, è evidente che, per sancire il largo successo di Bennardi, sia stato determinante anche l’appoggio dei Dem.

«Nei territori dove dialoghiamo con le altre realtà – ha sottolineato Di Maio – risultiamo vincenti ma per farlo servono persone in grado di aggregare e su questo il sindaco Bennardi è stato bravissimo».

Idea condivisa da Crimi, il quale ha sottolineato che «da Matera arriva un segnale di cambiamento, frutto della progettualità della prima coalizione che ho autorizzato».
Matera, quindi, un esempio da seguire per il futuro a Cinque stelle, almeno per quanto riguarda i governisti, ma il ministro degli Esteri non si è sbilanciato riferendosi alle amministrative 2021 quando si voterà in alcuni grandi città come Roma, Napoli e Torino.

«Non vogliamo utilizzare il risultato di Matera o di altre città dove abbiamo vinto per teorie nazionali: l’importante adesso è lavorare sui territori per i servizi ai cittadini e realizzare quello che abbiamo promesso».

In un primo momento, il Movimento aveva deciso di festeggiare l’elezione di Bennardi con un comizio in piazza Vittorio Veneto, nel pieno centro storico della Città dei Sassi, poi annullato a causa dell’aumento dei contagi da coronavirus.

«Ma il tavolo di confronto con i rappresentanti del Governo – ha detto il neo sindaco – è stato sicuramente più utile per cominciare a dare vita a un nuovo capitolo per la nostra città».

Una tappa importante sarà quasi sicuramente segnata nell’estate del 2021, quando Matera – come annunciato oggi dallo stesso Di Maio – dovrebbe ospitare il G20 Esteri, «con i 20 Ministri, i numeri 2 dei Paesi più importanti al mondo, e una decina di delegazioni internazionali», ha ricordato il Ministro, evidenziando che al centro dell’attenzione ci saranno soluzioni e proposte per uscire dalla crisi provocata dalla pandemia.

«Sarà – ha concluso Di Maio – un’occasione per indirizzare i riflettori di tutto il mondo su Matera, una perla del Sud».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares