X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Legatissimo alla sua città, dove ritorna spesso a trovare i parenti, il peso medio ha un sogno nel cassetto: sostenere in Basilicata un incontro con un titolo in palio

Il campione internazionale Emanuele Blandamura originario di Ferrandina numero tre delle classifiche europee ha ricevuto da parte dell’Ebu (la federazione europea di pugilato) la designazione ufficiale di sfidante al titolo europeo dei pesi medi. 
Dopo 20 anni due italiani si contenderanno il titolo europeo dei pesi medi, l’ultima volta fu a Montoro Inferiore quel lontano 23 giugno 1993 quando il “Martello di Montoro” Agostino Cardamone mise ko alla terza ripresa Francesco Dell’Aquila. Ora tocca al campione di origine lucana Emanuele “Sioux” Blandamura contendere la corona europea contro Matteo Signani, un titolo che manca in Italia dal 2001 quando lo conquistò Cristian Sanavia. 
La designazione ufficiale è avvenuta per la rinuncia del russo Dmitry Chudinov dopo che l’incontro previsto contro Signani è saltato per motivi organizzativi. Blandmaura è rimasto sorpreso per la rinuncia di Chudinov ma essendo il numero tre del rating europeo la designazione spettava al pugile romano originario di Ferrandina. 
La data e la località si sceglieranno dopo l’asta prevista per il 15 giugno. Signani attuale detentore della corona della Unione Europea si presenta con un record di 23 vittorie (8 prima del limite) 4 sconfitte( 1 prima del limite) e 3 pari, un ottimo pugile con una vittoria anni fa sull’attuale campione mondiale dei pesi Supermedi Wba De Carolis 
Sioux Blandamura già campione dell’Unione Europea dei pesi medi invece ha un record di 25 vittorie ( 5 prima del limite) e due sconfitte ma solo contro avversari di livello mondiale : Michel Soro e l’attuale campione mondiale dei medi WBO Billy Joe Saunders, in un match che fu aperto sino all’ultimo secondo. 
“Matteo Signani è un pugile che stimo e so che daremo vita ad una grande battaglia – ha affermato Blandamura – siamo pugili con esperienza e questa è una occasione prestigiosa per tutti e due. Saliremo sul ring con lo stesso obiettivo: diventare campioni d’Europa. Ci sarà battaglia. Sarà un vero derby italiano” ha commentato in una nota il campione di pugilato. 
Emanuele Blandamura, legatissimo a Ferrandina dove ritorna spesso a trovare i parenti, ha un sogno nel cassetto: di sostenere in Basilicata un incontro con un titolo in palio. 

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA