X
<
>

Condividi:

POTENZA – Era una caldissima giornata di agosto del 2008, il 13, quando l’Anas ordinò per la prima volta la chiusura della carreggiata in direzione Potenza del viadotto “Pietrastretta” a Vietri di Potenza, dopo aver riscontrato seri problemi strutturali. Sono passati 3591 giorni. Quasi dieci anni di disagi, quattro viadotti della carreggiata nord demoliti e ricostruiti per un totale di 49 campate, contenziosi, lavori più volte bloccati e l’accelerazione finale imposta dall’Anas, per ridare alla Basilicata un collegamento stradale dignitoso. Un impegno mantenuto, una ventina i milioni di euro investiti.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA