X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

POTENZA – L’inaugurazione della Piazza dei Comuni del Capoluogo della scorsa settimana “riaccende” la rivalità tra Potenza e Matera. E se da un lato il primo cittadino di Matera attraverso una nota dice sostanzialmente che non ne sapeva nulla e di non essere stato invitato, dall’altro una chat whatsapp (quella dell’Anci) che il Quotidiano ha potuto visionare, dimostrerebbe come lo stesso sindaco, quantomeno era informato dell’iniziativa. Ma andiamo per gradi.

«Mi è dispiaciuto molto non poterci essere – spiega in una nota il sindaco di Matera Domenico Bennardi – ma purtroppo non sono stato informato dell’iniziativa, e a quanto pare anche qualche altro collega sindaco». Un comunicato che denota una certa delusione non senza una sottile polemica. «Ho appreso attraverso i mezzi stampa e ancor prima nella giornata di giovedì 22 luglio presso l’assemblea dell’Anci dell’iniziativa sull’inaugurazione del Parco dei Comuni del Comune di Potenza. Un’iniziativa lodevole – dice – che va verso il superamento dei colori politici e dei campanili a favore di un bene superiore che è quello collettivo e del rispetto tra territori, soprattutto quando sono all’interno della medesima Regione».

Bennardi nella sua nota entra nel merito della questione e sostiene che: «dopo alcune verifiche fatte attraverso la mia segreteria non risulterebbe essere arrivato l’invito. Può succedere, soprattutto quando ci si affida esclusivamente alla posta elettronica, che macina decine di inviti al giorno, magari qualche filtro anti spam o qualche indirizzo vecchio o errato potrebbero essere state tra le cause di questa mancata comunicazione». E riprende: «Una più tradizionale, ma sicuramente efficace telefonata o messaggio, quantomeno al collega del secondo capoluogo della Basilicata, avrebbe evitato il malinteso. Rimango comunque convinto che ci sarà occasione per dimostrare, qualora ce ne fosse bisogno, l’assoluta vicinanza e fratellanza tra tutti i sindaci della Basilicata, a maggior ragione tra i sindaci dei due capoluoghi di Regione».

La replica del sindaco di Potenza è lapidaria. «Mi dispiace che non sia arrivata la mail – ha detto Mario Guarente raggiunto telefonicamente – ma nella chat dell’Anci mi sono premurato di chiedere a tutti i sindaci se la mail fosse arrivata. Gli altri hanno risposto, lui no». Questa comunicazione per le vie brevi di whatsapp il sindaco di Potenza l’ha inviata il giorno 16 luglio e sarebbe stata visualizzata anche dal collega di Matera. L’invito è stato poi successivamente inoltrato il 20 luglio dal segretario dell’Anci in cui si chiedeva ai sindaci dare la propria adesione all’iniziativa. E anche in questo caso non ci sarebbe stata risposta. Infine, sempre nella chat dell’Anci, il primo cittadino di Potenza – il 21 – ricordava ai colleghi l’appuntamento e le indicazioni per parcheggiare nei pressi della nuova piazza.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA