La questura di Potenza

Tempo di lettura 2 Minuti

POTENZA – La Polizia ha arrestato un uomo di 30 anni, tifoso del Melfi, alla guida della Fiat Punto che ieri ha investito il tifoso della Vultur Rionero, Fabio Tucciariello, morto a Vaglio di Basilicata (LEGGI LA NOTIZIA). Il 30enne è stato trasferito in carcere: con lui sono stati arrestati e posti anche 24 tifosi della Vultur Rionero, tutti maggiorenni.

Le accuse – a parte quella di omicidio per il presunto responsabile della morte di Tucciariello – sono di violenza privata e possesso di oggetti atti a offendere. Le indagini della Polizia, cominciate subito dopo la morte di Tucciriello, hanno portato gli agenti a Brienza (Potenza), dove la Vultur Rionero era impegnata ieri pomeriggio.

Numerose persone sono state portate in questura e interrogate (le indagini sono state coordinate dall’inizio dal Procuratore della Repubblica vario di Potenza e dal pubblico ministero) e nella notte si è giunti agli arresti.

AGGIORNAMENTO ORE 9:22
E’ ricoverato, in osservazione, nel reparto di Traumatologia dell’ospedale San Carlo di Potenza il tifoso della Vultur Rionero (Eccellenza lucana) rimasto gravemente ferito nell’investimento di Vaglio: ieri il tifoso è stato sottoposto a un intervento chirurgico a causa della gravità delle fratture riportate a un braccio, a un avambraccio e a una gamba. L’uomo è anche piantonato perché in stato di arresto: infatti, secondo l’accusa, si tratta di uno dei 24 responsabili dell’agguato fra tifosi che poi ha portato alla
morte di Tucciariello.

AGGIORNAMENTO ORE 10:49
Intanto, sempre a Potenza, è finita la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Alla riunione, presieduta dal prefetto Annunziato Vardè, erano presenti anche il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, quello della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, i rappresentanti delle forze dell’ordine, i sindaci di Potenza, Rionero in Vulture e Melfi e i dirigenti delle due società – Vultur Rionero e Melfi – che partecipano al campionato di Eccellenza lucana.

Il prefetto Vardè ha chiesto alle due squadre di valutare «l’ipotesi del ritiro dal campionato. Le società – ha aggiunto il prefetto – devono isolare i violenti». Al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, Vardè e il questore di Potenza, Isabella Fusiello, hanno confermato la circostanza che si sia trattato di un agguato e che l’auto che ha investito i tifosi della Vultur si è fermata subito dopo l’incidente.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •