X

Maria Elena Boschi a Latronico taglia il nastro della Casa delle Stelle (foto da facebook)

Tempo di lettura < 1 minuto

Anche il sottosegretario a Latronico per l’inaugurazione della struttura. Con lei De Filippo, Franconi e De Maria

LATRONICO (PZ)  – «Anche nel buio della violenza possono brillare delle luci»: è la frase con cui Maria Elena Boschi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, ha inaugurato “la Casa delle Stelle” nata oggi a Latronico. «Luoghi come questo – ha aggiunto l’ex ministro – sono fari nella lotta contro la violenza sulle donne: una battaglia che riguarda la società nel suo insieme, senza distinzioni di sesso. E che va combattuta su più fronti. È proprio a tale scopo che il Dipartimento Pari Opportunità ha messo a disposizione 5 milioni di euro per finanziare 90 progetti nelle scuole, mentre 16 milioni consentiranno di finanziare oltre 80 progetti di sviluppo della rete di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli: risorse stanziate dal Governo dei MilleGiorni che oggi potranno fare la differenza. Dire “no alla violenza” significa non lasciare dubbi su chi sia la vittima e chi il carnefice. O su chi debba ricadere la “vergogna”. Per questo nessuna donna si deve sentire sola. Per questo nessuna donna verrà lasciata sola».

Al taglio del nastro presenti anche il sottosegretario Vito De Filippo e l’assessore regionale Flavia Franconi. Il sindaco Fausto De Maria ha commentato: «Oggi una giornata importante e storica per la comunità di Latronico, con la partecipazione straordinaria della Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. La presentazione della “Casa delle Stelle” per le donne vittime di violenza». 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares