X
<
>

Zaira Magro (foto da fb)

Condividi:

Nessuna morte violenta: stando alle prime indiscrezioni si tratterebbe di un arresto cardiaco dovuto a crisi epilettiche

PICERNO (PZ) – Il corpo di una studentessa di 22 anni, Zaira Magro, di Picerno, è stato ritrovato privo di vita a Saarbrucken, città tedesca dove stava svolgendo l’Erasmus. La giovane frequentava l’Orientale di Napoli e il suo programma si sarebbe concluso il prossimo settembre. A quanto pare la morte sarebbe stata causata da un arresto cardiaco a seguito di crisi epilettiche.

A darne notizia su Facebook anche il padre, con parole strazianti: “Sto scrivendo quello che un padre non dovrebbe mai scrivere. E’ venuta a mancare Zaira, che avrebbe compiuto 22 anni il 27 agosto per chi l’ha conosciuta e amata. Il dolore devastante che mi attanaglia la gola è la conseguenza dell’esperienza più inaccettabile orrida ingiusta e innaturale che un padre deve affrontare e un essere umano può vivere, non ci sono parole per descrivere l impotenza e il dolore, avrei dato la mia vita in cambio della sua. Fino a quando non avrò trovato un modo per trasformare questo dolore e dare un senso costruttivo a questo incubo, desidererò stare da solo. So di poter contare sulla vostra sensibilità”.

A scoprire il corpo è stata la ragazza che viveva con lei: inutili i soccorsi dei sanitari tedeschi, che hanno potuto accertarne solo la causa. Il decesso è avvenuto nella serata di venerdì 2 giugno, ma la notizia è trapelata solo ora. 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA