Mezzi della ditta Trotta

Tempo di lettura < 1 minuto

Disposizione della Procura dopo il rinvio a giudizio con tanto di processo già iniziato a carico di Mauro Ciarniello Trotta

POTENZA – Da ieri è sotto sequestro amministrativo – sequestro disposto dalla Procura della Repubblica – l’autofficina della “Trotta bus”.
Ad apporre i sigilli gli agenti della Polizia locale.
Dopo il rinvio a giudizio con tanto di processo già iniziato a carico di Mauro Ciarniello Trotta, accusato di appropriazione indebita e reiterazione di reato  aggravato  e continuato, una nuova tegola si abbatte sull’azienda che gestisce il servizio pubblico di trasporto urbano.
La Procura avrebbe disposto il sequestro per l’assenza di uno o più documenti amministrativi che riguarderebbero il macchinario utilizzato per sollevare gli autobus ma anche il bagno interno all’autofficina che, come denunciato più e più e più volte dai rappresentati sindacali di Cgil, Cisl e Uil  e dai lavoratori, non è mai stato a norma.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •