X
<
>

Il Comune di Potenza

Tempo di lettura 3 Minuti

POTENZA – «La ricognizione annuale delle eccedenze ha evidenziato che presso il Comune di Potenza non risultano eccedenze di personale né situazioni di soprannumero o di eccedenze di personale, bensi una situazione di sempre maggiore carenza di personale rispetto ai rilevanti e nuovi adempimenti che scaturiscono dalle frequenti innovazioni legislative»: scritto nero su bianco e firmato dalla dirigente Giusy Cilia e dal sindaco Mario Guarente.

E’ un estratto dalla relazione istruttoria allegata alla delibera approvata dalla giunta comunale alcuni giorni fa e intitolata “rideterminazione della dotazione organica. Ricognizione annuale delle eccedenze di personale. Approvazione del Piano triennale dei fabbisogni di personale per il periodo 2020/2022 e del Piano annuale delle assunzioni per l’anno 2020”.
Il testo conferma i problemi che la macchina municipale è chiamata ad affrontare negli ultimi tempi, e le cui ombre si allungano sul suo funzionamento nel futuro prossimo.
A questo si aggiungono le previsioni della Legge finanziaria dello Stato del 2007, che chiama gli enti pubblici al contenimento della spesa del personale. Per la precisione «il contenimento della dinamica retributiva e occupazionale, con azioni da modulare nell’ambito della propria autonomia».

Come si legge nel passo citato all’inizio, non ci sono eccedenze di personale. «Tale situazione – è ancora scritto – è ulteriormente confermata dalla circostanza che il Comune di Potenza presenta un rapporto dipendenti/popolazione pari a 1/159, notevolmente al di sotto da quello di 1/126, previsto dal decreto del ministro dell’lnterno del 10 aprile 2017 per i Comuni della classe demografica del Comune di Potenza».
Nella relazione c’è la storia occupazionale del Comune di Potenza negli ultimi anni. Nel 2018 sono stati stabilizzati – cioè assunti a tempo indeterminato – 11 lavoratori.
In questo momento nell’amministrazione sono in servizio, a tempo determinato, un istruttore amministrativo, inquadrato nella categoria C e facente parte dello staff del sindaco e sei assistenti sociali, assunte lino al 31 dicembre 2020, con finanziamento a totale carico di un progetto Pon lnclusione.

Considerata la «rilevante riduzione delle risorse umane nel decennio 2009-2019 che ha interessato modo uniforme tutti i segmenti in cui é articolato l’assetto organizzativo del Comune, la programmazione prevede di impiegare nel triennio l’intero risparmio derivante dalle cessazioni deIl’anno precedente. Nella programmazione viene data prevalenza alle assunzioni nelle categorie medio-alte (dirigenza, categoria C e D), favorendo l’area amministrativa e l’area contabile, che in questi ultimi anni sono rimaste del tutto escluse da nuove assunzioni».
Per il 2020 «vengono riproposte le assunzioni previste dalla precedente programmazione per il 2019 e non portate a termine per ragioni tecniche, alle quali vengono aggiunte ie ulteriori assunzioni ritenute necessarie per far fronte alle esigenze rappresentate dai dirigenti dell’ente»: 2 dirigenti, 3 assistenti sociali, 2 istruttori direttivi amministrativi, 3 istruttori direttivi contabili, un istruttore direttivo di vigilanza, 4 istruttori amministrativi, 4 istruttori contabili, 3 istruttori tecnici, 2 messi notificatori, 2 addetti al verde, un elettricista, 2 necrofori, 2 assistenti bagnanti e infine 5 esecutori tecnici addetti alla manutenzione della viabilitâ.

Un totale di 36 assunzioni previste per l’anno da poco cominciato. Non subito: «Considerata la tempistica delle procedure, le nuove assunzioni si potranno concretizzare presumibilmente solamente verso la fine dell’anno. Per tale ragione, vista la carenza di dirigenti di ruolo (quattro posti coperti, destinati a diventare tre per il prossimo pensionamento di un dirigente, su sette posizioni dirigenziali) che potrebbe metterebbe a rischio il regolare funzionamento della struttura organizzativa degli uffici, é stata prevista anche l’assunzione di tre dirigenti a tempo. Confermata l’assunzione a tempo determinato di un addetto alla comunicazione, cat. D, già prevista dalla precedente programmazione. Prevista anche l’assunzione a tempo determinato di un istruttore direttivo di vigilanza, cat. D, e di un istruttore amministrativo, cat. C».

In programma anche «l’assunzione a tempo determinato e a tempo pieno per la durata di un anno, eventualmente prorogabile, di due assistenti sociali (categoria D1). II finanziamento di tali assunzioni sara a totale carico del Fondo Povertà».
Per il 2021, la capacita assunzionale prevista è di 275.000 euro (100% della spesa per le cessazioni 2020). Prevista l’assunzione mediante concorso pubblico (o scorrimento di eventuali graduatorie di merito) di un dirigente, 2 istruttori amministrativi e 3 istruttori contabili.
Infine, il 2022: con altri 275.000 euro a disposizione si pensa di effettuare lo stesso tipo e numero di assunzioni dell’anno precedente. In sintesi, entro il 2022 l’amministrazione Guarente s’impegna a firmare contratti per 48 persone.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares