X

Paride Leporace con Andrea Occhipinti

Tempo di lettura 2 Minuti

CARI Paride, Gina e Giovanna,

spero stiate bene in questo strano momento che stiamo vivendo tutti. Speriamo di uscirne presto e che la vita e l’economia possa riprendere il suo corso normale, senza troppa sofferenza.

Ci vorrà un impegno e uno sforzo da parte di tutti.

In questo momento di fermo forzato stiamo pianificando i progetti da produrre appena sarà possibile. Abbiamo un progetto che pensavamo di ambientare in Basilicata volevo fare delle prime verifiche e sono venuto a sapere che c’è un’ipotesi che la Lucana Film Commission possa fermarsi.

È vero?

Perché?

Qual è il motivo per cui una delle Film Commission più conosciute e rispettate a livello nazionale e internazionale potrebbe latitare proprio in questo momento così delicato. È adesso che si pianifica il dopo. C’è molta fame di film e di serie soprattutto dalle piattaforme come Netflix, Amazon e Sky, ma anche dai broadcaster tradizionali come Rai e Mediaset. Avete la fortuna di rappresentare un territorio straordinario e unico, siete stati capaci di creare negli anni una realtà che sa rispondere alle esigenze di complicate produzioni che vengono da tutto il mondo, che si sono passate parola che in quel territorio ci sono professionisti che parlano la stessa lingua del mondo del cinema e dell’audiovisivo. Che se faranno investimenti corposi troveranno una realtà rodata e competente e affidabile, un errore di previsione sul set può costare centinaia di migliaia di euro. Tutto questo non si improvvisa, ci vuole un attimo a distruggere questo patrimonio.

L’altro giorno in una video conferenza con i responsabili dell’Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero delle aziende italiane, ci è stato chiesto, a noi del cinema, di trovare delle forme per rilanciare l’immagine dell’Italia nel mondo. Chi meglio di voi ha fatto questo per il vostro territorio, Matera, Maratea, il Pollino sono conosciuti nel mondo grazie alle produzioni che avete attratto con un lavoro capillare fatto nei festival e mercati internazionali.

La Basilicata è unica ma a noi serve anche la garanzia di trovare interlocutori adesso, ai quali non dobbiamo spiegare le nostre esigenze, perché le conoscono già.

Per ora siamo in fase di scrittura ed è importante capire quali saranno le condizioni per girare lì, dobbiamo costruire un budget e un piano di lavorazione, spero di poter parlare concretamente con qualcuno presto.

Se le voci che girano sono vere non solo sarebbe un delitto per la perdita di investimenti e posti di lavoro, noi andremmo altrove, ma sarebbe un peccato e un vero scandalo.

Un saluto e spero a presto.

Andrea Occhipinti
Lucky Red Srl

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares