X
<
>

Condividi:

NON si gioca al Viviani tra Potenza e Brindisi. Il prato del Viviani, ricoperto dalla neve caduta nella notte e nella mattinata nel capoluogo lucano, ha indotto l’arbitro Ivan Robilotta di Sala Consilina (ma originario di Moliterno) a disporre il rinvio a data da destinarsi. Decisione concordata con i capitani delle due squadre, Luigi Della Luna per il Potenza e Davide Cacace per gli ospiti. In caso di accordo tra le due squadre, Potenza – Brindisi si potrebbe recuperare già mercoledì pomeriggio (12 dicembre), prima data utile, ma le previsioni del tempo anche per i prossimi giorni non lasciano sperare nulla di buono. Infatti la dirigenza rossoblu, con in testa il direttore generale Rocco Galasso, non se l’è sentita di prendere impegni su quando tornare in campo. In caso di mancato accordo, la definizione della data verrebbe delegata alla Lega Nazionale Dilettanti. In sala stampa si è presentato solo il tecnico brindisino Totò Ciullo, che avrebbe esordito questo pomeriggio sulla panchina biancazzurra: “avrei preferito giocare – ha dichiarato – perchè veniamo da cinque sconfitte consecutive e mi sarebbe piaciuto vedere all’opera per la prima volta il gruppo che mi è stato affidato, a cui in settimana avevo chiesto una reazione”. Ma la sensazione è che al Potenza, rimaneggiato più che mai e in piena crisi tecnica e societaria, la neve abbia regalato un pomeriggio di relativa tranquillità. Tutt’altro che sgradita. 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA