X
<
>

Condividi:

RESTA a punteggio pieno il Melfi, che dopo due giornate condivide la vetta del girone meridionale di Seconda Divisione con il Cosenza e la Vigor Lamezia. Pesantissimi i tre punti che i gialloverdi hanno conquistato al “Valerio” contro l’Aversa, in una partita rivelatasi più insidiosa del previsto. L’1-0 lo firma Roberto Cardinale, che sfrutta poco prima dell’intervallo un regalo del portiere ospite D’Agostino (fino a quel momento impeccabile). Già ammonito, Cardinale eccede però nell’esultanza sotto la curva e si vede sventolare il secondo giallo dall’arbitro Capraro di Cassino, che condanna il Melfi a giocare l’intera ripresa in inferiorità numerica e senza allenatore. Sempre nel primo tempo, infatti, il fiscalissimo direttore di gara laziale aveva allontanato dalla panchina mister Bitetto per proteste (ma non è da escludere uno scambio di persona). Per fortuna del Melfi, però, l’impatto offensivo dell’Aversa è poca cosa. L’ex paganese Luca Orlando e Vicentin si muovono tanto ma non impensieriscono la retroguardia gialloverde, che non perde sicurezza quando si risistema con Arzeo centrale al fianco di Dermaku e il neoentrato Annoni a blindare la corsia di destra. La supremazia nel possesso palla dei campani è sterile e produce pochi brividi per la porta di Giordano, che arriva al novantesimo allungando la sua imbattibilità a 180′. 

Twitter @pietroscogna

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA