X
<
>

Condividi:

La grande prova di forza di Omegna e le tre partite chiuse al supplementare sono sicuramente i temi piu’ interessanti della quarta giornata di Lega Silver disputata nel week-end. Il tempo per riposare, però, è poco e tra domani e giovedì si torna in campo per il primo turno infrasettimanale della stagione.

Emozioni “supplementari”– Incuranti dell’imminente turno infrasettimanale, sono ben tre le partite che necessitano degli overtime per concludersi. Quella piu’ emozionante si gioca sicuramente al PalaColombo di Ruvo di Puglia e costa l’imbattibilità e la vetta solitaria alla Bnb di Giulio Cadeo. Gli “orange” vanno sotto di 17 all’intervallo (41-58) ma poi danno vita ad una irresistibile rimonta che Daniele Merletto in entrata forza fino al secondo supplementare, ma sui cinquanta minuti è piu’ forte la tenuta di una Mobyt che segna con Benfatto il libero decisivo del 116-113 finale. Esordio batticuore da head-coach sulla panchina di Lucca per Matteo Mecacci (subentrato a Russo dopo essergli stato assistente nella scorsa stagione) che solo al supplementare ha ragione di una Treviglio che con Marino aveva toccato il +4 (80-84) a quaranta secondi dalla fine. C’è voluto tutto il cuore di Parente e la spettacolarità degli americani Deloach e Conger per ottenere la seconda vittoria stagionale ed evitare l’apertura della minicrisi dell’Arcanthea.

Sorpresa Ravenna – La terza ed ultima partita chiusa con i prolungamenti è quella del PalaTricalle di Chieti, dove al termine di una gara decisamente equilibrata e senza grossi parziali, la spunta Ravenna (83-88). E’ la terza vittoria consecutiva per la matricola di Lanfranco Giordani, che se non avesse ceduto in casa con Treviglio di misura all’esordio, guiderebbe imbattuta la classifica della Silver. Ne sono seguite, come detto, solo vittorie, con Sollazzo e compagni capaci di espugnare con autorità Mantova e regolare Lucca, prima, appunto, della vittoria di ieri in terra abruzzese.

Attenti ad Omegna – Di solito ci vogliono tre indizi, ma la straordinaria prova di forza con cui Omegna ha battuto Matera nell’anticipo del sabato vale da sola per testimoniare lo stato di forma e le ambizioni della Paffoni di Di Lorenzo. Dura solo quindici minuti la gara del PalaBattisti, con i rossoverdi capaci di dare nel terzo quarto (29-9 il parziale) la sterzata giusta alla gara, guidati da quella che è probabilmente la miglior coppia di stranieri del campionato: Mike James e Jevohn Shepherd.

Risorge Casalpusterlengo – Archiviate le due sconfitte con cui aveva iniziato la stagione, è in netta ripresa l’Assigeco di coach Zanchi, capace di battere, non senza fatica, Recanati e poi di andare a violare Reggio Calabria con un gran secondo tempo e salire a quota quattro in classifica, guidata dal solito Chiumenti e dal duo americano di folletti.

Recanati in volata, bene Roseto – Il resto della giornata si chiude con la vittoria di misura di Recanati (80-79) su un’Affrico alla terza sconfitta consecutiva ed alla quale non basta un eccellente Wood (35 punti e 41 di valutazione) con i toscani incapaci addirittura di concludere nell’azione che sarebbe stata decisiva. Vince d’autorità Roseto in casa con Mantova (anche gli abruzzesi salgono a 6 sfruttando i due punti già presi a Bari) mentre dopo le sconfitte con Reggio e Bnb esce alla distanza Agrigento, che dopo l’intervallo tramortisce la resistenza della generosa Bari.

IL PROGRAMMA DEL TURNO INFRASETTIMANALE

Ferrara – Agrigento
Nord Barese – Chieti
Reggio Calabria – Recanati
Treviglio – Omegna
Lucca – Firenze
Mantova – BAWER MATERA
Casalpusterlengo – Bari
Ravenna – Roseto

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA