X

Tempo di lettura 2 Minuti

TAVERNA (CATANZARO) – Un incendio sta devastando parte del tetto di copertura dell’Albergo delle fate in località Villaggio Mancuso nel comune di Taverna (Sila Catanzarese).
Sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco del comando di Catanzaro sede centrale con supporto di autobotte ed autoscala.

Le squadre hanno avviato le operazioni per spegnere diversi focolai che covano nel sottotetto. Le fiamme sono state estinte e i vigili del fuoco hanno proceduto a mettere in sicurezza la zona interessata dal rogo coprendo temporaneamente la parte del tetto danneggiato con un telone, onde evitare che avverse condizioni meteo possano procurare ulteriori danni.

«L’Albergo delle Fate è monumento storico nazionale – si legge sul sito della struttura – dichiarato bene di notevole interesse architettonico dal Ministero per i Beni Culturali. Costruito interamente in legno negli anni ‘30 con soluzioni architettoniche ancora oggi modernissime. Da sempre considerato “L’albergo per eccellenza” della Sila è collocato in posizione dominante in un bellissimo parco posto proprio al centro di Villaggio Mancuso, frazione montana di Taverna, patria dell’artista seicentesco Mattia Preti e piccolo comune della provincia di Catanzaro. Il suo aspetto potrebbe far pensare a un’architettura del Nord Europa, tanto più che l’albergo è ancora oggi immerso nella natura, fra pini altissimi e la vegetazione rigogliosa della Piccola Sila».

Si tratta di un «esempio di un’architettura che coniuga estetica, funzionalità e sostenibilità. Il suo aspetto suggestivo riportava subito alla mente fate, gnomi e luoghi incantati. Agli inizi degli anni Sessanta, l’albergo rappresentò un sorta di “buen retiro” per i protagonisti del jet set dell’epoca, tra cui attori famosi, personaggi illustri della cultura e della politica»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares