Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – E’ morta dopo un mese di agonia la giovane di 29 anni, Rosaria Mandile, coinvolta nell’incidente stradale avvenuto il 30 luglio scorso nel centro abitato di Catanzaro Lido, sulla strada statale 106. La ragazza era stata ricoverata in gravi condizioni dopo essere stata falciata da un’autovettura.

La giovane si trovava in compagnia di un’amica, ferita in maniera non grave, e stava per entrare in auto, quando la seconda autovettura è giunta a forte velocità, travolgendole entrambe. Mandile, residente a Sellia Marina, è stata subito soccorsa, ma le sue condizioni sono apparse sin dal primo momento molto gravi.

Per questo è stata ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Catanzaro, dove però è morta un mese dopo. Alla guida dell’autovettura piombata sulle due ragazze c’era un ragazzo di 23 anni, G.P., risultato positivo alla cannabis. La posizione del ventitreenne è ora al vaglio degli inquirenti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •