X

Un sottopasso allagato nel Catanzarese

Tempo di lettura 3 Minuti

CATANZARO – Dopo l’apocalisse di pioggia che ha colpito la Calabria causando enormi danni e la morte accertata di due persone mentre una terza risulta dispersa (LEGGI LA NOTIZIA) la notte è trascorsa in molte aree ancora all’insegna del maltempo. Mentre al momento resta valido l’ultimo bollettino della Protezione civile che per la giornata di oggi prevede una allerta arancione per tutto il territorio regionale.

Nel mentre proseguono le ricerche del bambino in loc. San Pietro Lametino nel comune di Lamezia Terme. Attualmente le forze vigilfuoco in campo sono 10 unità generiche, 2 unità specializzate movimento terra, 1 squadra Saf fluviale. L’area è costantemente perlustrata dall’elicottero del Reparto Volo di Catania temporaneamente dislocato presso nucleo elicotteri di Lamezia Terme. Alle ricerche partecipano anche il Soccorso Alpino, la Guardia di Finanza, la Polizia di stato ed i Volontari di Protezione Civile.

Nel catanzarese i vigili del fuoco sono stati impegnati in circa 200 interventi con criticità che si registrato nell’area del lametino dove nei comuni di Lamezia Terme, Pianopoli, Feroleto, S. Pietro Lametino, Curinga, sono state necessarie operazioni di prosciugamento e ripristino della viabilità.Nel Comune di Sellia Marina sono stati interessati da allagamenti due villaggi turistici con ospiti all’interno e per rimettere in sicurezza l’area è stato necessario l’utilizzo di un mezzo idrovoro.

[editor_embed_node type=”photogallery”]85766[/editor_embed_node]

 

Nel Comune di San Vito si sono registrati interventi su aree interessate da smottamenti e prosciugamenti mentre el Comune di San Pietro Lametino proseguono le operazioni di ricerca del bambino ancora disperso.

Nel Comune di Botricello le forti precipitazioni hanno provocato allagamenti sia sulla SS106 rimasta chiusa al traffico in entrambi le direzioni per forte presenza di fango e detriti e riaperta a traffico rallentato dopo diverse ore, che sulle vie interne del Comune.

Nel frattempo nel corso della notte sono arrivati in Calabria i vigili del fuoco delle colonne mobili della Campania (Benevento e Salerno) che si sono attivati proprio rispettivamente nei Comuni di Botricello, San Pietro Lametino e Davoli dove la pioggia ha portato all’allagamento di gran parte delle abitazioni ai piani terra, gli abitanti sono saliti ai piani superiori ed altri portate in zone sicure da personale.

Nel Vibonese ancora forti le precipitazioni nel corso della notte. A Polia i vigili del fuoco del comando provinciale sono intervenuti nella frazione Lia per effettuare la verifica di una abitazione a seguito di una frana e procedendo allo sgombero dell’abitazione occupata da due anziani coniugi ed un loro figlio che sono stati trasferiti in una abitazione di un loro congiunto. Diversi i comuni dove si sono registrate criticità: Monterosso, Polia, San Nicola da Crissa, Filadenfia, Vallelonga Simbario Serra San Bruno, Pizzoni.  In tutti i territori si sono registrate frane, smottamenti e prosciugamenti.

GUARDA IL VIDEO DELLE RIPRESE AEREE NEL VIBONESE

Nel Crotonese sono stati oltre 60 gli interventi. I Comuni dove persistono criticità varie sono Cirò Marina, Torretta di Crucoli, Strongoli, Crotone, Torre Melissa, Petilia, Cotronei, Isola Capo Rizzato Cutro. interventi posti in essere sono stati per lo più prosciugamenti. Si registrano  smottamenti e una frana. È stata chiusa fino alle 6 del mattino al traffico in entrambi i sensi di circolazione la provinciale 59 nel Comune di Petilia Policastro per allagamenti. In via Matteotti nel Comune di Crotone è crollatoun muro di cinta di una abitazione, nessun danno a persona, mentre nel Comune di Cutro Località Steccato di Cutro i vgili del fuocoche hanno provveduto alla evacuazione di numerose persone dai piani terra delle proprie abitazioni causa allagamenti.

Resta ancora sospeso, per le conseguenze del maltempo, il traffico ferroviario lungo la linea jonica tra Catanzaro e Crotone. A riferirlo, in un comunicato, è Rete ferroviaria italiana. Da stamattina é interrotta anche la linea tra Crotone e Sibari. «A causa del maltempo che da due giorni sta interessando la Calabria – afferma ancora Rfi – permane critica la circolazione ferroviaria lungo la linea jonica.L’impraticabilità delle strade, che sono allagate – si aggiunge – impedisce a Trenitalia di organizzare un servizio sostitutivo con autobus. I tecnici di Rete ferroviaria italiana sono al lavoro per ripristinare l’infrastruttura e garantire la circolazione in sicurezza dei treni».

Nel Cosentino si registra, intanto, l’esondazione del Savuto che ha travalicato i limiti della diga in Sila. Interrotto tratto di strada che collega il comune di Parenti col centro di Saliano (frazione di Rogliano)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares