Alcune delle autovetture incendiate

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – Notte di incendi e intimidazioni a Catanzaro. In due distinti episodi, che si sono verificati a poce ore di distanza in due zone a Sud della città, sono state incendiata e danneggiate diverse autovetture. Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri.

Il primo caso è stato registrato all’1,20, quando le squadre dei vigili del fuoco del Comando di Catanzaro sede Centrale e distaccamento di Sellia Marina sono intervenute in via Stretto Antico, nella zona sud di Catanzaro, per incendio di autovetture. Interessata dalle fiamme una Fiat 500, completamente distrutta, parcheggiata in un cortile tra le palazzine popolari in prossimità di una carrozzeria.

[editor_embed_node type=”photogallery”]87556[/editor_embed_node]

 

Le fiamme, si sono propagate ad un autofurgone Opel parcheggiato nelle vicinanze che ha riportato ingenti danni sulla fiancata lato passeggero e nella parte anteriore. Il forte calore sprigionato dall’incendio ha danneggiato anche una terza autovettura, una Toyota, che ha riportato danni sulla fiancata lato passeggero e fanale anteriore.

GUARDA IL VIDEO DELLE AUTO DANNEGGIATE O INCENDIATE

I vigili del fuoco hanno evitato che ulteriori autovetture venissero coinvolte. L’ipotesi più accreditata per gli incendi è quella dolosa, anche perché sono stati riscontrati nella zona altri atti vandalici su diverse autovetture. 

Situazione molto simile, due ore più tardi, in viale Isonzo, sempre nella zona sud di Catanzaro. Interessate dalle fiamme due autovetture parcheggiate a distanza di circa 50 metri l’una dall’altra, una Ford Fiesta ed una Peugeot 208. Parcheggiati nelle vicinanze della Ford Fiesta anche due scooter andati completamente distrutti dal rogo.

Sul posto sono intervenute squadre dei vigili del fuoco della sede Centrale. Danneggiate dal calore alcune tapparelle delle abitazioni poste al primo piano di una palazzina. Accertamenti in corso sull’origine dell’incendio, ma anche in questo caso l’ipotesi più accreditata è quella dolosa. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •