X
<
>

I soccorsi alle due persone intossicate

Tempo di lettura 2 Minuti

BOTRICELLO (CATANZARO) – Due persone sono rimaste intossicate in una lavanderia di Botricello, nel Catanzarese. Si tratta del titolare dell’attività e di un nipote che si trovava nell’esercizio. Una terza persona, che si trovava all’interno dell’esercizio, è rimasta intossicata in maniera più lieve ed è riuscita a dare il primo allarme. 

GUARDA IL VIDEO DEI SOCCORSI

Le cause dell’incidente sul lavoro non sono ancora chiare e sono in corso gli accertamenti da parte dei vigili del fuoco, ma pare che i due si trovassero all’interno dell’esercizio quando sarebbe esploso un tubo, forse utilizzato per il cloro. Le inalazioni hanno scatenato un malore ma, per fortuna, entrambi sono riusciti ad uscire fuori dal locale prima di crollare a terra.

botricello intossicati

Sono stati i passanti a notare l’accaduto ed a prestare i primi soccorsi, nonostante l’odore intenso registrato nella zona. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e due ambulanze del 118. Le due persone sono state soccorse e trasportate in codice rosso all’ospedale di Catanzaro. Le loro condizioni sarebbero gravi, ma non dovrebbero essere in pericolo di vita.

La strada statale 106, dove è situata la lavanderia, è rimasta chiusa al traffico per consentire le operazioni di soccorso. Proprio il fatto che l’esercizio si trovi in pieno centro, potrebbe avere salvato la vita alle due persone, soccorse immediatamente dai passanti. I vigili del fuoco (foto a sinistra) sono riusciti a chiudere la dispersione del cloro ed a rimettere in sicurezza la zona. 
(Redazione web)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares