Un momento del blitz legato all'operazione All Ideas

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – È giunta con quattordici condanne dai 20 ai 5 anni di reclusione e un’assoluzione la sentenza emessa dal giudice per l’udienza preliminare di Catanzaro Francesca Pizii a conclusione del processo di primo grado, celebrato con rito abbreviato, nato dal procedimento “All Ideas” e coordinato dalla Procura di Catanzaro contro un traffico di stupefacenti a Catanzaro.

SCOPRI I CONTENUTI SULL’OPERAZIONE ALL IDEAS

Queste le condanne inflitte:

  • Carmine Amato, a 12 anni di reclusione;
  • Damiano Amato a 20 anni;
  • Marcello Amato a 20 anni;
  • Fabio Bevilacqua a 6 anni, 8 mesi e 30mila euro di multa;
  • Fiore Bevilacqua a 14 anni;
  • Donato Bevilacqua a 12 anni;
  • Fabio Buccino a 20 anni;
  • Federica Caroleo a 10 anni;
  • Anna Rosa Laganà a 5 anni, 4 mesi e 24mila euro di multa;
  • Salvatore Laganà a 5 anni e 4 mesi e 24 mila euro di multa;
  • Cosimo Morello a 8 anni;
  • Eleonora Morelli a 8 anni;
  • Fiorina Morello a 8 anni e 8 mesi;
  • Annamaria Passalacqua a 8 anni e 8 mesi.

Assolto dalle accuse Gianluca Bevilacqua con la motivazione di non aver commesso il fatto.

L’operazione “All Ideas” era stata condotta il 26 febbraio 2018 dai carabinieri di Catanzaro con l’arresto di 14 persone. Le accuse, a vario titolo, comprendevano i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di stupefacenti e detenzione illegale di armi. Un ruolo attivo nello spaccio della cocaina è risultato essere quello delle donne, mentre alcuni ragazzini venivano usati per nascondere la cocaina ed eludere i controlli delle forze dell’ordine.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •