Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Il Gip del tribunale di Catanzaro, Barbara Saccà, ha stabilito che il penalista ed ex parlamentare Giancarlo Pittelli, arrestato nell’ambito dell’operazione Rinascita-Scott, deve rimanere in carcere. Il giudice ha rigettato le richieste degli avvocati difensori, che chiedevano la concessione dei domiciliari fuori dalla Calabria. Pittelli, recluso nel carcere di Nuoro, è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SULL’OPERAZIONE RINASCITA SCOTT

Secondo i pm sarebbe stato il punto di raccordo tra gli interessi della cosca Mancuso e ambienti politici. Il 13 gennaio scorso il Tribunale della Libertà aveva già rigettato l’istanza di revoca dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, ma riqualificando il reato da associazione mafiosa a concorso esterno.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •