Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

LAMEZIA TERME – Un carabiniere lametino in servizio ad Asti si è tolto la vita con la pistola d’ordinanza. G.M. di 55 anni, appuntato scelto dei carabinieri del Nil di Asti, il nucleo ispettorato del lavoro, si è tolto la vita nel pomeriggio del 17 luglio a Castell’Alfero, piccolo comune dell’astigiano (circa duemila abitanti) dove l’appuntato viveva con la moglie (pure lei lametina) e due figli.

Il carabiniere non ha lasciato biglietti che spiegassero l’insano gesto. Secondo quanto si è appreso, il carabiniere, libero dal servizio, a bordo della sua auto si è diretto in una zona boschiva vicino a una chiesetta, poi avrebbe impugnato la pistola d’ordinanza togliendosi la vita seduto al volante della sua auto.

È stata la moglie dopo alcune ore, non vedendolo rincasare, a ritrovare il corpo senza vita del carabiniere.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •