Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Il Gip del Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto dell’uomo che pochi giorni fa, a Belcastro (Catanzaro), ha tentato di uccidere lo zio e il cugino con un fucile caricato a pallettoni (LEGGI LA NOTIZIA). Secondo il giudice, gli indizi a suo carico sono univoci e concordanti, avallati soprattutto dalle testimonianze delle vittime e dalle dichiarazioni di chi ha assistito ai fatti.

L’uomo, 31 anni, già sottoposto all’obbligo di firma, dopo aver litigato coi parenti si è allontanato con la macchina per tornare munito di fucile, con il quale ha esploso due colpi verso lo zio e il cugino, che si sono salvati solo nascondendosi dietro un’auto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •