X
<
>

I carabinieri sul lungomare di Catanzaro lido

Condividi:

CATANZARO – Hanno spruzzato liquido urticante sul volto di un giovane lavoratore stagionale per sottrargli il borsello e il monopattino sul quale si trovava. Il fatto è stato ricostruito dai Carabinieri della Stazione di Catanzaro Lido, coadiuvati dai colleghi delle Stazioni Santa Maria e Bellamena, che hanno arrestato due persone in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari di Catanzaro per rapina.

Il provvedimento è stato notificato a D.A. e K.H., entrambi cittadini marocchini 23enni, residenti da tempo nel capoluogo e già noti alle forze dell’ordine.

Le indagini sono state avviate dopo la denuncia di un cittadino pakistano, lavoratore stagionale in un esercizio commerciale di Catanzaro Lido, che a Ferragosto, mentre si trovava sul lungomare sul proprio monopattino, era stato fermato da quattro persone che, dopo avergli spruzzato sul volto del liquido urticante, gli avevano portato via il veicolo ed il borsello contenente effetti personali ed un telefono cellulare. In poco tempo i militari dell’Arma hanno rinvenuto il monopattino che era stato restituito alla vittima.

La visione degli impianti di videosorveglianza cittadini, pubblici e privati, uniti alle descrizioni che, soprattutto di due dei quattro aggressori, aveva fatto la vittima, hanno portato gli investigatori a identificare due cittadini marocchini.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA