X
<
>

L'ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Un paziente di Lamezia Terme (Catanzaro) ha denunciato un episodio accadutogli presso l’ospedale civile Pugliese-Ciaccio nel capoluogo regionale calabrese.

Dopo aver regolarmente pagato il ticket per le analisi del sangue, l’uomo si è presentato presso la struttura ambulatoriale, che dista un chilometro, per i prelievi.

Qui però i medici gli hanno detto che quell’esame, (anticorpi-antipiastrine) non si faceva da decenni. Non solo. Quando il paziente è tornato presso l’esattoria per il rimborso gli è stato risposto di farsi certificare per iscritto dagli ambulatori che l’esame non si faceva.

Una storia emblematica di come un banale disallineamento dei sistemi tecnologici all’interno di una stessa struttura sanitaria si riverberi sui cittadini con conseguenze spesso drammatiche e comunque disagi di ogni tipo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares