X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Carlo Tansi, candidato alla presidenza della Regione Calabria sostenuto dalle liste “Tesoro Calabria”, “Calabria Pulita” e “Calabria Libera”, ha sottolineato il tema della disoccupazione come quello principale nell’agenda del prossimo governo regionale.

«La questione della disoccupazione femminile – ha affermato – costituisce una priorità d’intervento, considerato che solo il 30,2 per cento delle donne calabresi di età compresa tra i 15 ed i 64 anni risulta occupata. La difficoltà di conciliare il binomio famiglia-lavoro, per un sistema di welfare spesso insufficiente oltre a costi di asili privati e baby sitter proibitivi per le famiglie, spingono molte madri a rinunciare al lavoro».

«Impegnarsi a favore delle famiglie, investendo risorse adeguate – aggiunge Tansi – sarà l’impegno che mi assumo, insieme ad adeguati interventi per fronteggiare il rischio chiusura Centri Antiviolenza e Case rifugio, promuovendo il rafforzamento della rete dei Centri Antiviolenza, attivandoli in tutti gli ambiti territoriali inter-comunali, garantendo accreditamento e finanziamenti stabili insieme all’aumento delle Case rifugio».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares