X
<
>

Wanda Ferro, Giorgia Meloni e Roberto Occhiuto a Catanzaro

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – «Fratelli d’Italia è quello che si è battuto per l’unità del centro destra perché non abbiamo un piano B. Con il centrodestra vogliamo governare la Calabria e il governo». Giorgia Meloni arriva a Catanzaro per una manifestazione elettorale a sostegno di Roberto Occhiuto, candidato presidente per il centrodestra.

GIORGIA MELONI A CATANZARO: IL VIDEO

In Piazza Prefettura sul palco sono sfilati, tra gli altri, Wanda Ferro, deputata e coordinatrice regionale (definita da Meloni importante «con la sua dolcezza d’acciaio») e lo stesso Occhiuto che ha ripercorso il progetto proposto dal centrodestra puntando molto sulla sanità.

Sulla situazione calabrese, Meloni ha affermato, bocciando il reddito di cittadinanza: «La povertà vera è data dall’impossibilità di cambiare la condizione che ti circonda; come si combatte? Consentendo alla Calabria di combattere ad armi pari con altre Regione. Alla Calabria e ai calabresi non manca nulla. Mancano le condizioni. Il primo problema della Calabria sono le infrastrutture. E non è facile convincere la politica a fare infrastrutture perché per vedere i risultati ci vogliono soldi e tempo e i nastri li tagliano altri».

Quindi, altro tema è stato quello che «la Calabria può competere sulla unicità dei suoi prodotti e dei suoi scorci, quello che i cinesi non ci possono copiare. E come ce li porti senza infrastrutture. E mancano occasioni che portano allo spopolamento».

Rispetto all’immigrazione, Meloni ha detto: «Siamo troppo impegnati del Sud del mondo e dei nigeriani che entrano a migliaia, invece che pensare ai giovani laureati che se ne vanno. Qui non è una scelta, ma una imposizione dettata dallo Stato che fa il forte con i deboli e il debole con i forti».

Meloni ha ricordato Jole Santelli, «dobbiamo a lei che sia fiera del grande lavoro che faremo per la Regione», quindi ha aggiunto: «Non vengo a fare promesse facili per fare cassa elettorale e poi non lasciare niente. Non chiedo che si voti Fratelli d’Italia per interessi personali, per fare questo si può votare la sinistra, ma per amore per la propria terra. Vogliamo ridare credibilità alla politica».

L’esempio di una politica che funzioni per controbattere il potere della ‘ndrangheta, mentre sulla sanità Meloni ha puntato sulla fine del commissariamento: «Lo Stato deve restituire la sanità al governo dei calabresi, assumendosi la responsabilità per quello che è stato fatto. La proposta – ha concluso Giorgia Meloni – è quella che prendiamo il comando generale della guardia di finanza per scandagliare i bilanci delle Asp».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA