X
<
>

L'università Magna Graecia di Catanzaro

Condividi:

CATANZARO – Gli studenti dell’Università Magna Graecia torneranno a sostenere gli esami di profitto in modalità telematica.

È quanto emerge dall’ultima riunione del Senato Accademico che ha rivisto la propria posizione dopo un proficuo confronto con i rappresentanti della classe studentesca, Vincenzo Bosco e Michele Caruso. Dunque, è stato stabilito che la prossima sessione estiva prevederà la possibilità di espletare le prove secondo due modalità, attuabili in base al colore della regione: difatti in zona gialla gli universitari sosterranno l’esame in Dad, mentre in zona bianca si procederà esclusivamente “dal vivo”.

Una decisione che, però, ha scatenato aspre polemiche da parte degli studenti, favorevoli al mantenimento della modalità mista. A tal riguardo, lo scorso 30 aprile si era tenuta la riunione dell’Organo accademico che aveva deliberato lo svolgimento degli esami in presenza a partire dal mese di giugno nel rispetto delle linee guida e dei protocolli di sicurezza in materia di contrasto e contenimento del contagio da Covid-19.

In merito avevano espresso parere contrario sia gli studenti sia le associazioni studentesche le quali avevano lanciato un sondaggio online tramite cui gli iscritti all’Umg potevano votare la modalità da svolgersi durante la sessione estiva scegliendo fra quella in presenza oppure mista. Quest’ultima opzione è stata la più votata, totalizzando oltre 9 mila preferenze, pertanto il risultato è stato portato dai rappresentanti in seno alla Consulta degli studenti all’attenzione della Governance d’Ateneo.

Eppure la richiesta, seppur avanzata formalmente, non è stata accolta. Come precisato dalle associazioni “Eureka”, “Primavera Studentesca” e “Insieme per gli Studenti” nelle relative pagine Facebook, non si è riusciti ad ottenere gli esiti sperati ma soltanto un cambio della posizione assunta dall’Università di Catanzaro in precedenza e lo svolgimento degli esami in presenza esclusivamente in zona bianca a seguito di un abbassamento dei contagi, garantendo così un maggior tempo di organizzazione.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA