X
<
>

Condividi:

CATANZARO – Il futuro del trattamento dei rifiuti è il riciclo e con questa convinzione è stata sottoscritta a Catanzaro una intesa tra la Regione, rappresentata dall’assessore regionale all’Ambiente Antonella Rizzo, il Consorzio nazionale di recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco), rappresentato da Roberto di Molfetta Responsabile Area Riciclo e Recupero, e Legambiente Calabria, presente con il direttore Luigi Sabatini.

Secondo quanto chiarito dai protagonisti dell’iniziativa, l’intesa mira a sostenere l’attuale crescita del livello di raccolta differenziata con particolare riferimento a carta e cartone. «Nell’ultimo anno – è stato evidenziato nel corso dell’iniziativa – l’incremento della raccolta differenziata di carta e cartone è stato del 29 per cento». Secondo l’assessore Rizzo «ciò dimostra che i Comuni hanno recepito il messaggio e, soprattutto, hanno veramente iniziato a differenziare i rifiuti. Perciò, la sottoscrizione di questo protocollo – ha aggiunto l’esponente dell’esecutivo di Mario Oliverio – rappresenta un ulteriore passo avanti per aiutare le Amministrazioni comunali in questo processo che deve essere diffuso, soprattutto, nelle scuole. Inoltre, l’accordo prevede che ci sia una gara tra i Comuni più virtuosi e a quello più riciclone saranno riconosciuti 5 mila euro di premio da utilizzare per la raccolta o per la diffusione della differenziata. Riteniamo che ci siano le condizioni per raggiungere il 50% di recupero del materiale riciclato».

«A seguito della convenzione Legambiente Calabria – ha aggiunto Legambiente tramite una propria nota – metterà a disposizione dei Comuni calabresi uno strumento per il monitoraggio dei rifiuti: si tratta di una piattaforma web frutto dell’accordo tra l’associazione e la società Dbm International Srl (che concederà in uso gratuito ai Comuni calabresi l’accesso al portale www.errediweb.com ed il software Erredi), al fine di monitorare e controllare la raccolta differenziata attraverso il caricamento dei dati dei Fir da parte dei Comuni. L’accesso al portale errediweb destinato ai Comuni che sottoscriveranno l’accordo con Legambiente Calabria sarà gratuito». 

Cosa prevede l’accordo tra Regione Calabria e Comieco

Nello specifico, l’accordo prevede una serie di iniziative volte a promuovere la raccolta differenziata di carta e cartone sul territorio. Tra queste vi sono la realizzazione di campagne di sensibilizzazione, in particolare nelle scuole, e la costituzione del Club dei Comuni EcoCampioni della Calabria che riunisce Comuni calabresi che si sono distinti per i loro risultati di eccellenza nella raccolta differenziata di carta e cartone. Potranno aderire al Club tutti i Comuni in convenzione con Comieco che rispettano i requisiti di ammissione concordati con la Regione.

I requisiti per partecipare sono: una raccolta differenziata superiore al 45%, un pro capite di raccolta di carta e cartone pari almeno a 40 kg/abitante annui, e il raggiungimento della 1° fascia in termini di qualità.

Il regolamento e tutte le ulteriori informazioni saranno consultabili al link www.comuniecocampioni.org

Sulla base degli ultimi dati disponibili, attualmente sono nove i comuni calabresi che avrebbero i requisiti di accesso al Club: Amantea, Catanzaro, Cosenza, Mongiana, Palmi, Roccella Ionica, Soveria Mannelli, Taurianova, Vazzano. Il Club dei Comuni EcoCampioni si pone l’obiettivo di stimolare la comunicazione e la condivisione di best practices nella gestione della raccolta di carta e cartone che possano diventare l’esempio virtuoso da seguire per tutti i comuni della Regione e così mettere in campo tutte le sinergie utili ad attuare un percorso unico di sviluppo e miglioramento delle performance di raccolta.

«La Regione Calabria ha raggiunto risultati sorprendenti nel 2016: oltre 40.000 le tonnellate di carta e cartone raccolte e una crescita del 29%, l’equivalente di +10.000 tonnellate rispetto ai numeri dell’anno precedente. Si tratta di una crescita importante, ma è ancora ampio il margine di miglioramento se si guarda alle medie nazionali. – ha dichiarato Roberto di Molfetta – Ed è proprio a questo potenziale di sviluppo che si rivolge al Club dei Comuni Ecocampioni calabrese, che si aggiunge alle positive realtà già presenti in Campania, Puglia e Sardegna con i loro 99 comuni aderenti e che ci auguriamo possano continuare a crescere».

Inoltre, dal 26 al 28 aprile, 9 impianti regionali apriranno le loro porte ai cittadini per mostrare le differenti fasi del ciclo del riciclo di carta e cartone (dalla selezione del macero in piattaforma al riciclo in cartiera, fino alla trasformazione in nuovi prodotti nelle cartotecniche) e comprendere quanto un semplice gesto di senso civico possa diventare importante per il bene della collettività.

GLI IMPIANTI CHE ADERISCONO A RICICLOAPERTO 2017 IN CALABRIA:

  1. PROVINCIA DI VIBO VALENTIA: 4R SRL. – Vibo Valentia (piattaforma di selezione) ECOSHARK IGIENE AMBIENTALE SRL – S. Nicolò di Ricadi (piattaforma di selezione)
  2. PROVINCIA DI COSENZA: CALABRA MACERI & SERVIZI S.P.A. – Rende (piattaforma di selezione) ECOROSS SRL – Rossano (piattaforma di selezione) MIA SRL – Santa Domenica Talao (piattaforma di selezione) RIMUSEUM – Rende (museo)
  3. PROVINCIA DI CROTONE DE.RI.CO – Crotone (piattaforma di selezione)
  4. PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA ECOPIANA SRL – Cittanova (piattaforma di selezione)
  5. PROVINCIA DI CATANZARO RECUPERI SUD DI DORIA FELICE & C. S.A.S. – Catanzaro (piattaforma di selezione)
Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA