X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

FIUMEFREDDO BRUZIO (COSENZA) – Un 63enne di Fiumefreddo Bruzio, in provincia di Cosenza, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Paola per lesioni personali aggravate. Posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, per il pensionato è stato in seguito disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Vittima un vicino di casa con il quale condivide una villetta bifamiliare e da giorni litigava per dei rumori. I militari della stazione carabinieri di Fiumefreddo Bruzio sono intervenuti a seguito della segnalazione al 112 da parte di un uomo che riferiva di essere stato accoltellato all’addome ed al fianco.

Al loro arrivo l’uomo ferito era ancora cosciente, con addosso la maglietta sporca di sangue, ed è stato affidato alle cure del 118. I militari, raccolte le prime informazioni sull’accoltellamento, si sono messi alla ricerca del responsabile: un vicino di casa.

L’aggressore è stato rintracciato poco dopo, mentre all’interno di un suo magazzino, stava pulendo il coltello utilizzato poco prima. Trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Paola, la vittima è stata ricoverata riportando 30 giorni di prognosi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares