X
<
>

I sepolcri abbandonati

Tempo di lettura < 1 minuto

CASTROVILLARI (COSENZA) – «Le tombe longobarde abbandonate a Castrovillari, una vergogna tutta nostrana!»: così l’associazione culturale “Mistery hunters” denuncia in un post su Facebook, con tanto di foto, la scoperta del sito abbandonato segnalato da alcuni abitanti del luogo.

Si tratta di due tombe di epoca longobarda, situate in una zona periferica della città, precisamente in contrada Celimarro.

Il sito, di importante valore storico e archeologico, giace in uno stato di incuria nel disinteresse generale.

L’associazione, guidata dalla presidente Ines Ferrante, ha già annunciato che a breve saranno diffusi ulteriori dettagli e che a giorni, forse già nella prossima settimana, organizzerà una passeggiata guidata nel sito in cui si trovano le sepolture così da promuovere la conoscenza e la memoria dei luoghi, troppo spesso misconosciuti proprio da coloro che li abitano.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares