X
<
>

Uno dei corali restaurati della Biblioteca Civica di Cosenza

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – “Dopo un accurato intervento di restauro conservativo, domani sarà restituito alla Biblioteca Civica di Cosenza il preziosissimo fondo dei corali liturgici. Si tratta di ventotto bellissimi corali membranacei miniati risalenti al XVI secolo, di eccezionale valore e rarità, redatti negli ex conventi dell’ordine Domenicano e Francescano della città di Cosenza”.

Così il Sottosegretario del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Anna Laura Orrico, che aggiunge: “I corali erano in precario stato di conservazione, tanto da non essere consultabili”.

Alla fine dello scorso anno abbiamo perciò attivato la procedura per avviarne il restauro, che è stato eseguito da una ditta calabrese, su progettualità della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria, con un finanziamento di oltre 50.000 euro messo a disposizione dalla Direzione generale biblioteche”.

“L’impegno – prosegue Orrico – era quello di terminare l’intervento entro fine novembre e restituire così i corali ai primi di dicembre. Impegno mantenuto, grazie a un ottimo lavoro di squadra”.

“È un risultato di grande importanza, per il quale ringrazio la dottoressa Paola Passarelli, direttrice della Dg Biblioteche, che subito ha raccolto il mio invito a intervenire a sostegno della Civica, la dottoressa Ada Arillotta, funzionario della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria, il dott. Gabriele Capone, soprintendente ad interim, il personale dell’Archivio di Stato di Cosenza e della Biblioteca Nazionale di Cosenza e tutte le persone che a vario titolo hanno contribuito al successo del restauro”.

“Per la Biblioteca Civica – conclude il sottosegretario – è un altro tassello nel percorso di recupero e di valorizzazione”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares