X
<
>

Condividi:

Un imprenditore mette a disposizione mezzi, i sindaco di Cosenza stanzia 10mila euro

COSENZA – La Calabria non resta indifferente al terremoto che la scorsa notte ha colpito la parte centrale dell’Italia causando morti e macerie: la prima a muoversi è stata la Protezione civile (LEGGI), ma anche gli imprenditori si sono messi a disposizione. E’ il caso di Gaetano Saffioti, imprenditore di Palmi, testimone di giustizia, che su Twitter ha scritto di voler mettere a disposizione gratuitamente escavatori e pale meccaniche

Nemmeno il mondo politico è rimasto insensbile: il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto ha stanziato 10 mila euro per le popolazioni colpite dal sisma. La cifrà sarà consegnata personalmente dall’assessore alla Povertà del Comune di Cosenza, padre Fedele Bisceglia, che domani sarà ad Amatrice, uno dei centri che più degli altri ha subito la violenza del terremoto. Anche il Comune di Catanzaro nei prossimi giorni stanzierà un contributo per come annunciato dal sindaco Sergio Abramo. L’Amministrazione comunale di Montalto Uffugo, comune del Cosentino, ha invece deciso di destinare alle popolazioni colpite dal terremoto l’intero incasso dello spettacolo di domani “La Grande Musica” con Mogol e Andrea Mingardi. A comunicarlo è stato il sindaco Pietro Caracciolo insieme al direttore artistico Enrico Provenzano. 

I beneficiari del progetto Sprar di Gioiosa Ionica, invece, gestito dalla Rete dei Comuni Solidali e che ospita 75 tra richiedenti asilo e beneficiari, hanno voluto fare un piccolo e simbolico gesto di solidarietà nei confronti delle vittime del terremoto rinunciando al pocket money – la piccola somma che gli viene garantita per la spese personali – per destinarla ai terremotati. 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA