X
<
>

Un arresto dei carabinieri

Condividi:

COSENZA – Ha aggredito e picchiato brutalmente con un coltello e un bastone un uomo, rapinandolo del proprio telefono cellulare. Un operaio F.C., di 41 anni, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Cosenza con l’accusa di rapina e lesioni personali.

I militari, la notte scorsa, sono intervenuti in seguito ad una richiesta di soccorso da parte di un uomo, costretto a rifugiarsi in un bar, che ha riferito di essere stato aggredito e derubato del telefono cellulare. Il movente dell’episodio sarebbe legato a questioni sentimentali.

Grazie alla descrizione della vittima, i carabinieri sono riusciti a rintracciare l’aggressore che ha anche tentato di sfuggire nascondendosi tra le auto in sosta. Bloccato e perquisito l’uomo è stato trovato in possesso del telefono cellulare.

Sul luogo dell’accaduto sono stati trovati e sequestrati il coltello e il bastone. Alla vittima dell’aggressione, condotta in ospedale, sono state riscontrate delle fratture.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA