X
<
>

La droga sequestrata

Condividi:

Viaggiavano con 1,2 chilogrammi di cocaina nascosta in auto, un quantitativo che una volta immesso sul mercato avrebbe potuto fruttare diverse centinaia di migliaia di euro

ROGGIANO GRAVINA (COSENZA) – Viaggiavano con 1,2 chilogrammi di cocaina nascosta in auto, un quantitativo che una volta immesso sul mercato avrebbe potuto fruttare diverse centinaia di migliaia di euro ma sono stati sorpresi dai Carabinieri che, una volta trovata la droga li hanno arrestati.

Si tratta di Mario Sollazzo, di 32 anni, e Roberto Presta (40 anni), cugino di Francesco considerato elemento di spicco della cosca di ‘ndrangheta dei Lanzino e attualmente detenuto.

Secondo quanto ricostruto dai militari dell’Arma, entrambi i soggeti, con precedenti di polizia, sono stati arrestati a Roggiano Gravina quando i militari, dopo avere fermato l’auto di grossa cilindrata condotta da Sollazzo e con a bordo Presta per un controllo, insospettiti hanno proceduto ad una perquisizione del mezzo trovando, sotto il sedile anteriore del passeggero, un involucro in cellophane con all’interno la sostanza stupefacente pronta per essere immessa sul mercato.

A quel punto è scattato l’arresto per reati collegati al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA