X

L'ospedale all'Annunziata di Cosenza

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Non ce l’ha fatta Antonio Scerra, il diciassettenne di Mirto Crosia che domenica sera è rimasto coinvolto in uno scontro tra un’auto e uno scooter. (LEGGI LA NOTIZIA)

Antonio viaggiava sulla moto, seduto dietro il guidatore. L’impatto lo ha sbalzato dal sellino e il diciassettenne è caduto a terra, sbattendo pesantemente la testa. Indossava il casco, che non è bastato però a proteggerlo. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi. Trasportato in ambulanza a Rossano, Antonio è stato sottoposto ad una tac che ha evidenziato un esteso edema cerebrale. I medici hanno disposto il trasferimento presso il reparto di cardiochirurgia dell’Annunziata, dov’è arrivato in serata. Il danno cerebrale, però, era piuttosto esteso e i medici lo hanno giudicato non operabile, ricoverandolo in Rianimazione. Ora il tragico epilogo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares