L'ospedale dell'Annunziata a Cosenza

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

Il piccolo avrebbe raccolto la sostanza stupefacente da terra in un parco. Avviate le indagini

COSENZA – Un bimbo di poco meno di un anno è finito ricoverato al reparto Rianimazione all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza per aver ingerito della sostanza stupefacente. Si tratterebbe di hashish. L’episodio è successo in un parco nel centro cittadino. Secondo quanto si è appreso, i genitori avrebbero raccontato agli agenti del posto di polizia del nosocomio, che il piccolo ha ingerito lo stupefacente dopo averlo raccolto da terra. L’episodio sarebbe avvenuto nella serata di ieri, domenica 5 novembre, poco dopo le 20. Avviate indagini per approfondire l’accaduto.

Dopo una notte intubato in rianimazione, sarebbe fuori pericolo di vita. Gli agenti della Volante hanno anche fatto scattare una perquisizione nell’abitazione della giovane coppia. La versione della dinamica fornita agli inquirenti pare non li convinca del tutto. Secondo quanto detto, i genitori, insieme a due piccoli, di 11 mesi uno e 7 anni l’altro, avrebbero raggiunto il parco giochi e in un momento di distrazione il più piccolo avrebbe preso da terra la sostanza stupefacente. La piccola vittima avrebbe subito perso i sensi, mostrando difficoltà respiratorie. È stato subito ricoverato in Rianimazione, dove si trova ancora adesso, ma in condizioni di salute migliore. Continuano le indagini della polizia, che non escludono che il bimbo possa aver ingerito la sostanza altrove. Il sospetto è che uno dei genitori potesse averla con sé e che il piccolo l’abbia scambiata per una caramella.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •