Tempo di lettura < 1 minuto

È successo a Camigliatello, nella Sila cosentina. L’uomo alla guida è risultato positivo ai test alcolemici. L’investito deve essere sottoposto a intervento chirurgico

CAMIGLIATELLO SILANO (COSENZA) – Ha investito con la propria auto un nigeriano di 26 anni ospite di un Centro di accoglienza straordinario provocandogli la frattura di una gamba e si è dato alla fuga. Un ventunenne di Camigliatello Silano è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri del centro silano con l’accusa di lesioni personali stradali, fuga a seguito di sinistro stradale, omissione di soccorso e per aver causato un incidente stradale sotto l’influenza di alcol e sostanze stupefacenti.

Il cittadino nigeriano, che al momento dell’investimento passeggiava con alcuni connazionali sul ciglio della strada, è stato soccorso e portato nell’ospedale di Cosenza dove è stato ricoverato e dove presto sarà sottoposto ad intervento chirurgico.

I militari, chiamati dagli amici della persona ferita, hanno avviato le indagini riuscendo a ricostruire rapidamente la dinamica dell’incidente. La presenza di uno specchietto retrovisore a terra, insieme alla visione delle riprese delle telecamere vicine al luogo ed alle informazioni fornite dai testimoni, hanno consentito di risalire in breve tempo all’identità del conducente della vettura.

Il pirata della strada, fresco di patente, è stato sottoposto agli accertamenti alcolemici e tossicologici risultando positivo ad entrambi i test.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •