X
<
>

I soccorsi a Civita

Condividi:

CIVITA (COSENZA) – Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, sta seguendo da vicino, in contatto con il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, la vicenda degli escursionisti travolti dall’ingrossamento del torrente Raganello nel Parco Nazionale del Pollino a causa del maltempo. Lo riportano fonti di palazzo Chigi. Sul posto stanno intervenendo Vigili del Fuoco, Carabinieri forestali, Corpo nazionale del Soccorso alpino e personale del 118, oltre a rappresentanti delle strutture di protezione civile locali. 

LEGGI I PARTICOLARI DELLA TRAGEDIA SUL POLLINO

Anche il ministro dell’Ambiente Sergio Costa «sta seguendo con apprensione l’evolversi della situazione, peraltro in continua evoluzione». Costa, scrive in una nota il ministero dell’Ambiente, «è in contatto minuto dopo minuto con presidente e direttore del parco, accorsi sul posto, e con la protezione civile e i carabinieri forestali e territoriali».

[editor_embed_node type=”photogallery”]85100[/editor_embed_node]

 

Il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, informato della tragedia delle Gole del Raganello, ha deciso di rientrare immediatamente da un breve periodo di ferie all’estero e domani sarà a Civita. Lo ha riferito l’assessore regionale alle Infrastrutture Roberto Musmanno presente sul posto.

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SULLA TRAGEDIA DEL RAGANELLO

«Sono in stretto contatto con il presidente – ha detto Musmanno – e subito ha deciso di rientrare dai quattro giorni di ferie che stava trascorrendo».

Il presidente Oliverio ha aggiunto: «Non ci sono parole. É una sciagura immane che lascia sconvolti. Un’occasione per trascorrere in compagnia una giornata lieta che si è trasformata in una così grave tragedia, lascia ancor di più attoniti».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA