L'autobus ribaltato a Siena

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

CASTROVILLARI (COSENZA) – L’autista del pullman che ieri mattina poco dopo le 9 si è ribaltato sulla superstrada Autopalio Siena-Firenze, causando la morte della guida turistica russa e il ferimento di altre 37 turisti dei Paesi dell’est europeo che erano a bordo (LEGGI LA NOTIZIA), è stato arrestato la scorsa notte con l’accusa di omicidio stradale e lesioni con l’aggravante della distrazione.

L’arresto per Leonardo Santoro, 35enne di Castrovillari (Cosenza), è scattato dopo che dalle indagini svolte dalla polizia stradale è emerso che l’autista si sarebbe distratto mentre si trovava alla guida dell’autobus turistico a due piani andando a sbattere contro il guardrail e finendo nella scarpata. Sull’asfalto non sono stati trovati i segni di frenata.

L’autista ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della caserma della polizia stradale a Siena. Questa mattina al Tribunale senese si terrà l’udienza davanti al giudice per la convalida dell’arresto.

Nella giornata di giovedì, il gip di Siena ha convalidato l’arresto dell’autista del bus e al tempo stesso ha disposto che il conducente tornasse in libertà con il divieto, per un anno, di guidare un pullman. La decisione è stata assunta al termine dell’udienza di convalida. Secondo gli inquirenti l’autista avrebbe perso il controllo del mezzo a causa di una distrazione dovuta ad alcune manovre sulla plancia di comando.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •