X

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Un gruppo di 55 migranti è stato fatto sbarcare questa mattina a Corigliano. Si tratta di 45 adulti maschi, 6 donne di cui una incinta e 6 minori di cui 2 non accompagnati tutti di origine mediorientale, di provenienza irachena e iraniana più tre cittadini ucraini, due uomini e una donna, sospetti scafisti.

L’imbarcazione sulla quale viaggiavano nonostante le pessime condizioni del mare, un monoalbero di una quindicina di metri, era stata vista nella notte da un velivolo della Guardia di Finanza del Comando Operativo Aeronavale, in missione di controllo sul mar Jonio. La nave, battente bandiera olandese, è stata raggiunta nelle acque territoriali del golfo di Taranto da due unità navali della Guardia di Finanza e da una della Sezione Operativa Navale di Crotone.

GUARDA IL VIDEO DEI SOCCORSI E DELLO SBARCO

Una pattuglia di militari è salita subito a bordo dell’imbarcazione per individuare gli scafisti, verificare le condizioni di salute dei migranti e assicurarsi delle capacità di galleggiamento e tenuta di mare della barca così da prevenire eventuali pericoli per le persone a bordo. I 55 migranti erano tutti stipati nei pochi spazi disponibili. I tre ucraini erano al timone.

Le condizioni del mare hanno reso complessa la gestione dell’evento e, peraltro, la barca a vela ha avuto un’avaria al motore che ha obbligato i finanzieri ad organizzare una difficile operazione di rimorchio verso l’approdo più vicino, appunto, quello di Corigliano. A terra gli scafisti sono stati posti in stato di fermo mentre i migranti, identificati, sono stati smistati nei vari centri di accoglienza per le operazioni del caso.

Dalle prime informazioni, i migranti sarebbero stati imbarcati a Zante, in Grecia, ove erano stati precedentemente radunati dai trafficanti dopo un tragitto condotto prevalentemente via terra, mentre gli scafisti sarebbero invece giunti separatamente dalla Turchia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares